BAUM Bonsai: piccoli semi esplodono – lentissimamente
08 Ott 2015

BAUM Bonsai: piccoli semi esplodono – lentissimamente

A volte da un seme nasce un bonsai.

Si gettano i semi, a manciate, in primavera: si continua a innaffiare piccole radici in autunno; piccole foglie cercano la luce del sole per la fotosintesi. Piccoli semi esplodono – lentissimamente.

BAUM Bonsai è la continuazione di BAUM: un festival in miniatura, due giornate pensate per proseguire l’esperienza iniziata a maggio e per continuare a tessere e dare forza alle reti culturali e sociali della Bolognina; per continuare ad alimentare il processo di fotosintesi culturale nel quartiere.

BAUM Bonsai è quindi il primo germoglio del seme gettato da BAUM: la restituzione pubblica di percorsi avviati con i commercianti del Mercato Albani e con i migranti che vivono nel Centro Zaccarelli (centro di accoglienza per richiedenti asilo).

Sono due giornate diverse, con una declinazione maggiormente comunitaria.

Venerdì 9 ottobre saremo in via Albani per raccontare insieme ad Andrea Bruno l’inizio del processo di ideazione e reinvenzione artistica del Mercato rionale che sarà costruito insieme gli abitanti del quartiere e che vedrà la sua realizzazione nella prossima primavera.

Sabato 17, in collaborazione con la Cooperativa Arca di Noè, il Collettivo FX (collettivo di artisti), gli insegnanti di italiano e gli ospiti del Centro Zaccarelli, costruiremo un intervento di arte pubblica per risemantizzare un muro segnato da simboli di razzismo e intolleranza.

La volontà di BAUM è di costruire interventi artistici concreti e duraturi, dar vita a manifestazioni culturali che contribuiscano a rendere visibile ciò che in realtà esiste già. Continuiamo a inventariare le nostre forze. Cresciamo insieme a chi, con noi, condivide pratiche e prospettive. Il processo che si innesca e le relazioni che si creano nella costruzione dei progetti sono i nostri obiettivi reali: solo attivando energie, pensieri ed azioni collettive i germogli continueranno a diventare frutti.

BAUM – Baumhaus – Bolognina Basement – On the Move – Bébert Edizioni – Corte Tre

12106943_10206112873155621_8458355666229545851_n

Grazie a Luca Bruno per l’illustrazione del flyer e a Roberta Cleopazzo per la progettazione grafica

PROGRAMMA

VENERDÌ 9 OTTOBRE – MERCATO DI VIA ALBANI

Dalle ore 17.00

– letture per bambini a cura di Concibò, laboratorio culinario e altre attività ricreative

– torneo di biliardino con l’Associazione Il Grinta ASD

– mostra fotografica sulla Bolognina dell’Associazione Piazza Grande

Ore 18.00

– live painting di Zolta

– dj set di DeFe (jazz & hip-hop)

Ore 19.00

– presentazione di Andrea Bruno del progetto di reinvenzione artistica all’interno del Mercato di via Albani

Ore 20.00

– concerto di Emmanuelle Sigal

Durante tutta la giornata saranno presenti lo stand delle crescentine e i banchetti informativi di:

Il Grinta ASD – Radio Città Fujiko – Bebèrt Edizioni – Canicola Edizioni – Modo Infoshop – Misurazione della pressione – Baumhaus – Smk – Distribuzioni dal Basso

SABATO 17 OTTOBRE ZACBAUM! – CENTRO ZACCARELLI via del Lazzaretto 15

Ore 16.00

– passeggiata in via Angelo Mai per vedere il dipinto realizzato dal Collettivo FX in collaborazione con gli ospiti che partecipano al corso d’italiano del Centro di accoglienza Zaccarelli

Ore 17.00

– riflessioni con Collettivo FX e Giacomo Loperfido (antropologo, università di Barcellona)

Ore 18.00

– dj set di Mescla, ritmi per genti libere

Ore 19.00

– si mangia con Tayfour


Bolognina Basement

Bolognina Basement è una visione centralmente periferica sul presente, sulle produzioni culturali e su cosa significa fare cultura indipendente oggi in Italia. Illustrazione, cinema, fumetto, arti urbane, letteratura e musica sono il punto di partenza per raccontare le storie di persone, luoghi, territori e relazioni, per tracciare percorsi di lettura personali e collettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *