I Quartieri (In)visibili
18 Nov 2015

I Quartieri (In)visibili

I Quartieri (In)Visibili di Michele Lapini è un progetto fotografico che è stato presentato nella prima edizione di BAUM, il festival di arti urbane della Bolognina tra l’8 e il 10 maggio 2015. L’intento di queste foto è molteplice, definito, partecipato e partecipante. L’occhio attento dell’autore ci guida attraverso la Bolognina, sottolineando sapientemente gli snodi fondamentali di un territorio complesso e dolorosamente vivo, facendo emergere le nervature della quotidianità del Quartiere. Partendo dai volti del Mercato e della Piazza, passando per le occupazioni che intrecciano esperienze di vite condivise, fino al segreto mormorio di angoli nascosti, le fotografie ci accompagnano su un sentiero personale e collettivo che non dimentica il senso politico del racconto per immagini.

Michele Lapini
Classe 1983, è un fotografo freelance nato in Valdarno, ma bolognese di adozione. Ha studiato economia dello sviluppo e cooperazione internazionale a Firenze e ha proseguito con la specialistica a Bologna (Sviluppo, Cooperazione e Diritti Umani). Le sue foto dimostrano il suo interesse per le questioni politiche, sociali e ambientali che coinvolgono i contesti in cui si muove. Ad oggi collabora con agenzie e media nazionali e internazionali. Tra le altre ha pubblicato su Internazionale, The Guardian, Vice, Corriere della Sera, Pagina 99, l’Unità e Latinoamerica.


Bolognina Basement

Bolognina Basement è una visione centralmente periferica sul presente, sulle produzioni culturali e su cosa significa fare cultura indipendente oggi in Italia. Illustrazione, cinema, fumetto, arti urbane, letteratura e musica sono il punto di partenza per raccontare le storie di persone, luoghi, territori e relazioni, per tracciare percorsi di lettura personali e collettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *